BIONIKA – Più unica che rara! (1984)

Dopo un trimestre sabbatico, passato per l’appunto a celebrare sabba, ricominciamo il nostro viaggio nel meraviglioso reame dei fumettacci.

doc120916-12092016180004-0001

Copertina di Roberto Molino

Nel 1983 Bruce Bethke conia il termine “cyberpunk” e David Cronenberg gira Videodrome. Nel decennio del trionfo del corpo, la carne si ibrida con la macchina e le ossa si saldano con l’acciaio. Appena un anno dopo il sommo Renzo Barbieri, sempre pronto a cogliere lo spirito del tempo, lancia Bionika, dimostrando quanto la Edifumetto fosse capace di intercettare ogni evoluzione della cultura popolare e di trasformarla in fumettaccio. Purtroppo la serie durerà appena dieci numeri nonostante i bei disegni di Giovanni Romanini, coadiuvato, credo, dai suoi allievi (la mano non sembra sempre la sua ma vanno considerati i ritmi da catena di montaggio con i quali si tiravano giù questi fumetti). Come Necron e Yra, Bionika stava troppo avanti per essere compresa.

Seka Diamond (ma che razza di nome è “Seka”?) è un’apprezzata stella del football americano.

bio1

Nel frattempo lo scienziato Alistair Manson sta sbirciando la partita mentre dà un’aggiustatina ai circuiti neurali di Monky (ma che razza di nome è “Monky”?), l’androide di sua creazione, che sembra apprezzare.

bio2

Nel frattempo, conclusasi trionfalmente la partita, seguita dall’obbligatoria scena delle docce. Philo (ok, questo come nome è più normale) si introduce nel bagno privato di Seka per provare a circuirla per l’ennesima volta. La procace sportiva lo respinge in quanto disdegna la compagnia altrui e preferisce sollazzarsi da sola in virtù di una personalità alquanto solipsistica (sono sicuro che qualche blogger vegano di Brooklyn ha inventato una definizione per questa cosa), come mostra con dovizia di particolari all’ormai arrapatissimo Philo, al quale concederà poi una fellatio per pietà, come si usa tra buoni amici, durante il successivo volo di ritorno per Atlanta.

doc120916-12092016173026-0013

Siccome la vita è una puttana, l’aereo casca sul più bello. Si salva solo Seka ma le gambe e il braccio maciullati non le permetteranno più di portare avanti la sua carriera atletica. E, per salvarla, serve urgentemente plasma del suo rarissimo gruppo sanguigno: il Kidd zero zero negativo. Il professor Manson, che a quanto pare trascorre le sue giornate a guardare la televisione mentre traffica con Monky, ovviamente ne ha un flacone in armadio e contatta subito l’ospedale. Come vedete, i fumettacci rispettano appieno la morfologia della fiaba di Propp, a partire dalla figura dell’aiutante magico. Manson si offre addirittura di operare Seka e di risistemarle gli arti, che le erano stati amputati. Il personale medico non ha nulla da ridire. Del resto, scopriamo, l’anziano luminare “è stato l’allievo numero uno di Einstein e il creatore della robotica”. Apperò.

tre

Scopriamo anche che Monky è l’assistente dello scienziato. Del resto, chi non vorrebbe un assistente bionico? Non gli devi pagare la mutua, il fondo pensione, le ferie eccetera. Installate le protesi sintetiche, Manson fa credere ai medici che la paziente sia morta. Dopodiché Monky, già innamoratissimo di Seka, va a trafugarne il corpo per la “seconda fase dell’operazione”. La donna si risveglia immemore.

qtr

Dalle citazioni cyberpunk all’horror classico. Altro che Dylan Dog. Siccome, come avrete inteso, i nomi propri non sono esattamente il forte di questo fumetto, Manson ribattezza Seka “Miss Turbo”. Dopo averle riversato nel cervello nozioni su nozioni via computer, il luminare approfitta della sua creatura. Ma solo per il bene della scienza, non pensate male, che diamine.

cinq

Adesso proviamo l’indole femminile

Durante l’orgasmo, al povero Manson viene un colpo e ci resta secco. Subito dopo entra nella stanza Monky, che non ha nemmeno il problema di dover confrontarsi con un rivale, e fa amicizia con la sua beniamina. Ed è solo l’inizio… Potete leggere questa e altre avventure di Bionika sul blog della mitica Tippy. Ringraziamo anche l’esimio Daice che ha recuperato le scansioni. (Ciccio Russo)

Titoli di coda:

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a BIONIKA – Più unica che rara! (1984)

  1. Pingback: [Fumetti Erotici] Bionika 1 – Più unica che rara (1984) | Fumetti Etruschi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...