TERROR BLU: Tribunale galattico (1979)

terror_blu

Collana della Ediperiodici orientata sulla fantascienza horror e più vicina alle ancora più allucinanti Storie Blu e Storie Viola che alla sorella maggiore Terror, Terror Blu era la risposta a chi si fosse mai chiesto cosa intendevano fare il Mostro della Laguna Nera o l’Invasore da Marte di turno con le fanciulle che rapivano nei film degli anni ’50. E, dato che siamo in un tascabile erotico italiano, questa risposta non ha assolutamente nulla di piacevole. Gli sceneggiatori dimostravano però una creatività impressionante nell’inventare pretesti narrativi sempre nuovi e avvincenti per il sorprendentemente inesauribile filone creature mostruose che seviziano in modo orribile uomini e donne (di solito procaci e svestite). Prendete questa Tribunale Galattico, uscita nel ’79.

Le dieci pagine di sesso da inserire secondo contratto (negli anni ’80 diventeranno almeno 20 e per giunta porno) vengono sbrigate subito nella prima sequenza. Siamo sul romantico Isolotto degli innamorati, dove le coppiette, uscite dal luna park, vanno a scambiarsi effusioni.

Terrorblu63004g[1]

Ogni tanto c’era spazio anche per il romanticismo

Mentre i giovani limonano felici, un tizio dall’aria angosciata prova a contattare i suoi amici alieni con un cellulare ante litteram e viene sgozzato da un misterioso individuo. Subito dopo si becca una coltellata pure una povera svampita che si trovava lì per caso con l’amichetto.

Terrorblu63016g[1]

Il giorno dopo gli amanti presenti quella notte sull’isolotto si dissolvono nell’aere di fronte ad amici e colleghi sgomenti. Sono stati tutti teletrasportati su una base orbitante di una civiltà di orrendi extraterrestri rettiliani che li legano subito a delle colonne e iniziano a torturarli. La strategia dell’accusa è semplice: i malcapitati terrestri verranno tagliuzzati finché uno di loro non avrà confessato di essere l’assassino della spia aliena.

Twist finale con spruzzata di sarcasmo sociologico:

Terrorblu63107g[1]

Quattro anni prima del caso Tortora, attenzione

Non so se la sceneggiatura sia attribuibile a Carmelo Gozzo, tra gli sceneggiatori più estrosi e dotati in forza alla scuderia di Cavedon e responsabile di larga parte degli episodi di Terror Blu e Storie Blu (opera sua è anche il divertentissimo Pig, il fumetto hardcore da far leggere pure alla vostra donna). I disegni sono invece di Angelo Todaro, uno dei rari autori che ricordano con fierezza il loro passato nel fumetto exploitation. Tanto che potete leggere le scansioni di questa storia e di altri episodi di Terror Blu sul sito internet dello stesso Todaro a questo link. Buona lettura! (Ciccio Russo)

Titoli di coda:

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a TERROR BLU: Tribunale galattico (1979)

  1. Pingback: STORIE BLU: Il mostro viola (1984) | Zora, Sukia, Ulula e le altre

  2. Pingback: Il copyright mi fa un baffo #2 | Zora, Sukia, Ulula e le altre

  3. Pingback: TERROR: Elisabetta Bathory (1972) | Zora, Sukia, Ulula e le altre

  4. Pingback: [Fumetti Erotici] PIG – L’hotel del terrore (1989) | Fumetti Etruschi

  5. Pingback: PIG: L’hotel del terrore (1989) | Zora, Sukia, Ulula e le altre

  6. Pingback: STORIE VIOLA – Libidine precoce (1986) | Zora, Sukia, Ulula e le altre

  7. Pingback: Gozzo come Spiegelman: STORIE BLU – La città degli animali (1981) | Zora, Sukia, Ulula e le altre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...